Chat Trans: come incontrare Transex su siti ed app

Avvicinarsi al mondo della transessualità è sempre più semplice grazie a chat per trans, siti di incontri ed app che consentono di entrare in connessione con splendide ragazze transex. Si tratta di una possibilità interessante da sfruttare, specie per coloro che si avvicinano per la prima volta a quest’ambito o che magari vivono in paesini piccoli e con poche possibilità.

Cercando di offrire un’ampia panoramica a tutti i curiosi e gli interessati, ecco di cosa parleremo:

  • dove incontrare trans online
  • chat con ragazze trans
  • siti per incontrare trans
  • app per incontrare trans
  • le statistiche
  • l’importanza della comunicazione nelle chat con trans

Dove incontrare trans online

La scelta di incontrarsi con una trans può non essere accettata a livello sociale, forse al pari del trovarsi un amante. In realtà, ciò che impera è un moralismo poco veritiero, perché praticamente chiunque ha nel proprio inconscio o nell’immaginario la segreta voglia di trasgredire, di chattare e incontrare una statuaria ragazza trans.

Proprio per questo motivo, gli incontri con trans che non siano mercenari possono essere complessi da compiere, specie per chi vive in piccole realtà. In tale frangente, si pone benissimo la tecnologia, un volano fondamentale per la ricerca delle trans online grazie a siti di incontro, chat con trans ed app come per esempio Incontri-Trans.

A seconda delle proprie esigenze, infatti, si può scegliere l’una o l’altra soluzione, così da conoscere le ragazze transessuali più in linea con i propri gusti ed aspettative e, poi, organizzare finalmente un incontro dal vivo.

Incontri con trans offline

Una breve e piccola parentesi va spesa in relazione agli incontri con le trans offline, sebbene non sia un modo comodo di approcciarsi e sempre più in disuso rispetto alla praticità che offre il web.

Nella vita di tutti i giorni, per incontrare una trans ci si può recare in bar e locali specifici, di quelli solitamente presenti nelle grandi città. I club privati, invece, che lavorano in modalità più anonima e possono procurare anche incontri a pagamento, consentono l’accesso solo ad un numero ristretto di persone che siano regolarmente iscritti all’associazione/club.

Non è raro, inoltre, che nelle grandi metropoli esistano dei posti specifici dove poter incontrare trans in città: magari è un punto preciso della villa comunale oppure una piazzetta in centro, ma ciò non ti mette a riparo da occhi indiscreti.

In tutti questi casi si evince quanto sia più complesso trovare una ragazza trans offline – uscire, fare conoscenza con più persone, trovare qualcuno che finalmente si addice alle proprie aspettative, conoscerlo ecc. Mentre, grazie agli incontri online, si può stare comodamente seduti sul divano di casa e cercare la persona giusta senza stress e senza incappare in un niente di fatto (possibilissimo nella realtà).

Chat per incontrare trans, il modo più semplice per conoscere transex

Le chat sono il cuore pulsante degli incontri online, perché ti consentono rapidamente e senza filtri di poter scrivere, inviare foto e video a chi desideri e, soprattutto, in qualunque momento della giornata o nel cuore della notte.

In genere, le chat per incontrare trans sono legate ad un sito di incontri ed alle app, ovvero è una delle funzioni obbligatorie che ogni portale o software del genere deve avere. Infatti, la possibilità di chattare subito con ragazze trans è il motivo per il quale ci si iscrive, nonché il modo più semplice per fare conoscenze tematiche a largo spettro e senza troppi problemi, cosa praticamente impossibile nella realtà.

A seconda della chat e della sua specificità, potrai conoscere trans da ogni parte del mondo o d’Italia – trans di Roma, Milano, Torino, Napoli, Udine, ecc. -, andare in chat con travestiti attivi e/o passivi che abitano a pochi passi dalla tua città o che saranno di passaggio di lì a poco e dunque disponibili ad un incontro dal vivo.

Insomma, si tratta del miglior modo possibile per incontrare transessuali di ogni tipo, fare la loro conoscenza e, se scocca la curiosità e la passione, fare lo step successivo ed incontrarsi dal vivo.

Come funzionano le chat per transessuali: iscrizione e definizione del profilo utente

Per accedere ad una chat per transessuali, devi necessariamente iscriverti usando una mail e un nickname. Una volta confermata la tua mail, puoi cominciare a definire il tuo profilo personale. Di fatto, non vi è nessuna differenza fra questa iscrizione e quella ad un qualsiasi altro sito di incontri extraconiugali, dunque non preoccuparti!

Ma torniamo al profilo personale. C’è da considerare che questi è una sorta di bigliettino di visita, che ti consente di farti conoscere dagli altri utenti ma, soprattutto, di farti scegliere fra tanti. Dunque, valuta bene cosa inserire e non esagerare: cerca di valorizzarti, ma non dire bugie che potrebbero essere svelate anche solo ad un primo incontro via webcam con una trans! Per farti un’idea della “concorrenza” o dello stile utilizzato dagli altri utenti, naviga nel portale e, poi, fai meglio: così, tutti saranno conquistati dal tuo profilo.

Costi e funzioni delle chat per travestiti

In genere, l’iscrizione alle chat per travestiti è gratuita, ma sussistono una serie di funzioni che possono essere limitate o accessibili solo se si acquista un piano commerciale o un abbonamento specifico.

Molte chat, infatti, circoscrivono la possibilità di poter chattare con più persone al giorno o addirittura impongono un limite massimo di messaggini privati da poter inviare. Altre, invece, consentono di andare in chat con una trans solo se si è un utente a pagamento; stesso discorso per inserire foto e/o video nel proprio profilo; visionare i contenuti degli altri iscritti e i messaggi ricevuti. Limitazioni non da poco insomma, che però pagando possono essere scardinate.

In linea generale, i costi per le chat per travestiti non sono altissimi, fatta eccezione per alcune. Verosimilmente, hanno prezzi accessibili ai più e spesso si può usufruire di sconti promozionali in particolari periodi dell’anno o di acquistare un servizio per un tot di mesi e risparmiare sulla quota standard.

Naturalmente, esistono anche delle chat per conoscere trans senza registrazione, ma si tratta quasi sempre di servizi estremamente limitati e che consentono al massimo di vedere quanti utenti sono iscritti, o di poter godere di una funzione basic estremamente ridotta.

I siti per incontrare trans, istruzioni per l’uso

Nella scelta del sito o dei siti per incontrare trans non bisogna lesinare in termini di attenzione. Infatti, non tutti i portali assicurano utenti di qualità e l’anonimato, ed il rischio è quello di trovarsi in situazioni spiacevoli o addirittura a rischio per la propria privacy. Molto meglio fare una cernita e leggere attentamente le condizioni d’uso del sito – magari anche delle recensioni dei siti di incontrle trans, se disponibili -, assicurandosi che vi sia una eccellente garanzia di anonimato e della gestione dei dati sensibili, secondo le normative europee in fatto di tutela della privacy.

Altra cosa molto importante da vagliare è quella di verificare se sia un sito che consente di chattare solo con transessuali e travestiti mercenari oppure no. Sebbene non ci sia nulla di male ad andare con una escort trans, è bene non settorializzarsi e cercare anche alternative libere da vincoli economici: la scelta, alla fine, sarà sempre la tua, solo più ampia.

Considera, infine, che ogni portale ha delle funzioni standard – chat per trans, video, foto, invio di emoticon, invio di regalini digitali, ecc., ma che possono esserci altri plus a seconda del caso. Se sei un utente particolarmente esigente, considera di valutare tutti i plus accessori disponibili e i loro costi, prima di iscriverti.

Per la registrazione al sito, valgono sempre le stesse indicazioni:

  • ci si iscrive al portale con la propria mail
  • il sistema invia una mail di conferma all’indirizzo inserito
  • si conferma la reale esistenza della mail cliccando sul link che si riceve in posta
  • si compila il proprio profilo utente
  • si accede al sito e si può navigare
  • nel caso, si valutano i vari profili commerciali ai quali aderire per accedere a tutte le funzionalità del sito

Particolare attenzione va posta anche alla fatturazione del servizio, ovvero a quello che poi esce come indicazione sull’estratto conto. Come sai, ogni spesa viene dettagliata all’interno del riepilogo contabile della banca, della carta di credito o della prepagata: per questo alcuni portali offrono degli abbonamenti premium dove nell’addebito non viene menzionato il servizio, garantendoti l’anonimato nel modo più assoluto e sollevandoti dal dover dare, eventualmente, spiegazioni.

App per incontrare trans, dove trovarle e costi

Le app per incontrare le trans online sono ormai sdoganate e sempre più diffuse, disponibili per ogni tipo di dispositivo digitale, sia smartphone, che tablet. Per cercare le migliori app per incontrare trans per Android o iOS, basta andare sugli store di riferimento e fare una veloce ricerca.

Come sempre, anche qui i punteggi e le recensioni sono il primo modo per realizzare una cernita consapevole fra le varie applicazioni, così da comprendere appieno se i servizi promessi in descrizione sono davvero funzionali. Fra le app più quotate citiamo Trans, Taimi, Transdr, TransG e TransgenderClub.

Per ciò che concerne i costi, la quasi totalità delle app per conoscere transessuali è gratis o, almeno, lo è scaricarla ed installarla sul proprio dispositivo. Poi, in genere, l’accesso a talune funzioni può essere estremamente ridotto o addirittura chiuso, ed occorre per forza sottoscrivere un abbonamento o effettuare un pagamento una tantum per avere il pieno utilizzo di ogni funzionalità e plus.

In molti casi, e questo va specificato, esistono delle app che sono legate ad un sito web dove incontrare trans, dunque da desktop sarà possibile accedervi senza problemi e senza la necessità di avere lo smartphone a portata di mano. In altri casi, invece, l’app è un software indipendente che può essere usato solo e soltanto da cellulare e tablet.

Le statistiche interessanti

In Italia non esistono delle statistiche precise e puntuali relative alle persone transgender. Ciò è dovuto principalmente alla complessità della definizione del caso, date le innumerevoli sfumature esistenti, ma anche dal fatto che non sempre la transizione di identità sessuale si compie in tempi brevi o si completa in via definitiva.

Nel nostro Paese è attualmente in corso uno studio di definizione della popolazione transgender lanciato dall’Università di Firenze, l’Azienda ospedaliera universitaria Careggi, l’Istituto superiore della sanità pubblica, la Fondazione The Bridge e l’Osservatorio nazionale sull’identità di genere. L’indagine prende il nome di SpoT e passerà in esame le transgender adulti italiani che vogliano, in piena autonomia e libertà, compilare un questionario anonimo presente sul sito ufficiale del progetto.

Ad oggi, si stima che a livello internazionale la percentuale dei transgender sia compresa fra lo 0.5% e l’1.2%. Terminato lo studio, sapremo se anche l’Italia è in linea con la media internazionale.

L’importanza della comunicazione via chat con le trans

Scelto il servizio e/o l’abbonamento preferito, c’è da considerare un aspetto molto importante del chattare con una trans. Molto spesso, a causa forse anche del pregiudizio societario, si tende a prestare poca attenzione alla comunicazione da adottare con una ragazza trans, andando subito sul pesante: niente di più sbagliato. Dall’altra parte della chat c’è una persona che, esattamente come qualunque altra, vuole e deve essere corteggiata, conquistata.

Per impostare al meglio l’approccio e la comunicazione, ecco un veloce vademecum: 

  1. ricordati di utilizzare sempre i pronomi e gli articoli al femminile: si dice la trans, non il trans. Allo stesso modo, cerca di non enfatizzare il discorso facendo delle allusioni verbali eccessive
  2. non chiederle mai il proprio nome maschile: una trans segue un vero e proprio percorso di rinascita fisica e psicologica, dunque la sua parte maschile non le appartiene più e, certamente, non vorrà intavolare nessuna discussione in merito
  3. non chiederle se è stata operata: così come accennavamo prima, il processo di transizione dell’identità sessuale è molto lungo e complesso e non è detto che termini a giro stretto o che si concluda con un’operazione. Si tratta di argomenti molto delicati e personali e sarà lei a introdurre il discorso, ma solo se lo desidera davvero
  4. non fare commenti sul suo aspetto del tipo “Non avrei mai immaginato che tu fossi una trans” o su palesi interventi di chirurgia plastica. Anche qui, esattamente come nel punto 3, stai toccando dei punti delicati, che potrebbero infastidire la ragazza e farla sentire inadeguata
  5. attenzione a definire la sua scelta di cambio di identità sessuale come coraggiosa: ricorda sempre che sei su di una chat per fare conoscenze, dunque non parlare della sua transizione e di quanto lei sia stato brava a perseguire il suo obiettivo, perché non è né il luogo, né il momento adatto. Considerala solo e semplicemente una ragazza che ti piace e per la quale provi una grande attrazione
  6. evita un approccio volgare o troppo discinto: non è assolutamente vero che alle trans piace quel tipo di linguaggio, anzi quello non sgarba assolutamente a nessuno ed è il modo perfetto per farti bloccare immediatamente

Dunque, sii carino ed appassionato, segui gli ovvi step di conoscenza e non bruciare le tappe, sia che tu cerchi una semplice scappatella con una trans, che una relazione più stabile e continuativa.

We will be happy to hear your thoughts

      Leave a reply